Agente di Viaggi

Figura chiave dell’Agenzia

img_agenteviaggiIl ruolo dell’Agente di Viaggio è vitale per il buon funzionamento dell’Agenzia. Dovrà curare ogni aspetto inerente a tutte le attività necessarie e coordianare bene i tempi.

L’Agente di Viaggi è una figura poliedrica che deve avere un’ottima gestione del tempo per assolvere ai suoi doveri. Infatti dovrà dividersi fra l’organizzare con fantasia e originalità i pacchetti di viaggio, prenotare e convalidare percorsi di nuovi clienti e gestire con attenzione quelli già acquisiti.

Il cliente che entra in agenzia avrà a che fare con l’Agente di Viaggio. Si apetterà il meglio e vorrà sentirsi unico con un trattamento riservato. L’Agente di Viaggi viene visto dal cliente come una figura di rifermimento che organizzerà un periodo di vacanza, atteso da molte persone, ardentemente. Non dovremo tradire la fiducia concessa.




La scaletta operativa che un Buon Agente di Viaggi dovrebbe rispettare è:

  1. Conoscere almeno una seconda lingua
  2. Coscere personalmente almeno una delle destinazioni proposte
  3. Creare pacchetti personalizzati e unici
  4. Capire le esigenze del cliente attraverso un attento ascolto
  5. Usare documentazione cartacea e informatica
  6. Coinvolgere il Cliente
  7. Curare la Clientela già acquisita, fidelizzandola
  8. Cercare nuovi clienti

Questi sono alcuni aspetti che l’esperienza ha denominato fondamentali per esercitare al meglio la professione dell’Agente di Viaggi. Nulla toglie che può essere personalizzata e fatta propria adattandola alle proprie esigenze ed inclinazioni. Se abbiamo qualche pecca, facciamo affidamento sui colleghi. Una buona Agenzia di Viaggio infatti può contare su più figure professionali che inseguono un solo scopo: soddisfare le esigenze di chi vuole viaggiare in tranquillità e sicurezza affidandosi agli operatori del settore.

La conoscenza dell’inglese è pressochè obbligatoria. Se dobbiamo richiedere disponibilità in un hotel all’estero è probabile che quest’ultimo arvà receptionists che parlino inglese. Sembrerà strano ma essere stati personalmente in un posto di cui vendiamo un pacchetto, dà una forte motivazione inconscia che inevitabilmente viene trasferita al cliente. Se ci piace viaggiare saremo degli ottimi Agenti di viaggio.

L’originalità e l’unicità dei pacchetti è importante, dando l’impressione al cliente che non gli stiamo vendendo qualcosa di preconfezionato dove non traspare alcuna personalizzazione. Quando personalizziamo un pacchetto di viaggio conferiamo un notevole valore aggiunto e il cliente lo valuterà positivamente optando per noi. Il coinvolgimento serve per ricreare all’interno dell’agenzia tutte quelle emozioni che il cliente desidera e che rivivrà quando sarà in vacanza grazie al nostro pacchetto confezionato esclusiamente per lui. Usiamo per questo compito tutto il materiale a nostra disposizione.

Gli ultimi due aspetti importanti sono la fidelizzazione del cliente e la ricerca di nuovi. Chiedere come è andata una vacanza non ti costa nulla, ma trasmetti al cliente acquistito che per lui sei ancora importante e ti sta a cuore il suo giudizio sul lavoro prestato. La cura del cliente acquisito ripaga sempre. Prenditi anche dei piccoli spazi temporali programmati per cercare nuovi clienti con tutti i mezzi a tua disposizione. Essere proattivi in questa fase fa la differenza nei periodi in cui la richiesta di Agenti di Viaggi è più bassa.

Ti Piacerebbe avere un Business nei Viaggi?
Contattaci Ora e senza impegno !






Ho letto la Privacy Policy e do il mio consenso.